Esportiamo Biomasse nel Roero

Questa settimana mi ha contattato un ragazzo di nome Fabio Prete, facente parte del Comitato attivo per la tutela del territorio del Roero. Questo perché a Canale, sua città di 5107 abitanti, hanno l’intenzione a breve di costruire una Centrale a Biomasse fatta dalla Ditta T.C.S. srl (quella del sig. Riccardo Tebaldi, per intenderci) di circa 6,5 Mega Watt; stessa Ditta che ha realizzato la nostra Centrale a Bevera.

Infatti, in questi giorni, dovrebbe venire a far visita, al nostro neo-impianto, il Sindaco di Canale proprio per rendersi conto di che cosa l’aspetti.

Mi hanno chiamato per avere qualche consiglio e qualche dritta ma sinceramente, da questi Piemontesi, abbiamo solo da imparare: raccolta firme (oltre 1000), coinvolgimento della popolazione, facebook, comitato attivo e preparato (venerdì 26 febbraio 2010 hanno organizzato un incontro informativo aperto a tutti i cittadini con tanto di Responsabili Legambiente, moderatori e controparte).

Posso solo dire una cosa a questa gente: Châpeau ! Voi almeno ci state provando… la gente si mobilita, si informa e poi sceglierà.

Biomasse Work in Progress

Da Bevera arrivano notizie di un problema alla Centrale a biomasse.

Iniziata la sperimentazione il 18 gennaio, pare che questo pomeriggio abbia cominciato a fumare da ogni dove, con tanto di allarme generale. Qualcuno vocifera che siano ricaduti milioni di pellets sulla città, tanto da riscaldarla tutto l’inverno restante.

Adesso hanno staccato la spina e tutto tace. Meno male che era nuova…

Lettura estiva

In queste settimane ho raccolto la documentazione ufficiale e protocollata riguardante la prossima centrale a Biomasse di Bevera.
Ci sono tanti documenti che testimoniano quanto poco sia lasciato al caso per la realizzazione di una struttura simile.

Fatto stà che in casa nostra verrà realizzata una centrale elettrica (senza teleriscaldamento) brucia legname (importata da fuori) che nei migliori dei casi genererà metri cubi di aria calda e tonnellate di ceneri. Ce n’era bisogno ?
Sicuramente il sig. Tebaldi sta realizzando una centrale a norma e ben fatta ma io, ne avrei fatto a meno, soprattutto perché non avremo nessun beneficio diretto.
I documenti pubblicati (manca ancora qualcosina) sono di dominio pubblico; ad ogni modo ho chiesto conferma anche al WWF Liguria.

La documentazione è gentilmente resa disponibile grazie a Marco Ballestra e Paolo Mandello che più di 5 volte sono andati ad Imperia (perdendoci la mattinata) pagando, tramite vaglia postale, per avere accesso agli atti… Grazie ragazzi !

Se avete un pò di tempo andateveli a vedere…

Calma apparente

 Durante questo lungo ponte del 2 giugno mi sono recato a Bevera.

Volevo vedere il cantiere da più vicino. Questo nasce proprio sotto la Cava Bergamasca che è davvero impressionante.

Ho incontrato un uccellino che mi ha detto che, gratta gratta la cima della montagna, questa si è abbassata di 3 metri e questo avrebbe cambiato anche il clima della valle (ad es. d’inverno, nevica a Seglia, cosa che prima non accadeva). Difficile da dire…

Cosa più facile invece, è avere accesso al cantiere della centrale che apre le braccia ai suoi visitatori: nessun cancello, nessuna recinzione. Tutto aperto.

Dentro, come si può ben vedere, tutto è in ordine e pulito, anche se, lontano da essere concluso. Inizio lavori 19-10-2007

Foto sospese momentaneamente (leggi post sotto).