Pesce d’Aprile

In queste setimane ho avuto a che fare con un acquisto su ebay pagato on-line tramite PayPal.

E’ incredibile quanto sia facile oggi farsi tuffare. Ed io sono stato il boccalone di turno…

Il mio venditore, un certo Valerio Bilardi di Genova, rimetteva in vendita l’oggetto appena venduto. In pratica non lo spediva mai all’acquirente oppure spediva altro materiale inutile. Ed anche il sistema (ebay) nonostante ci fosse stato qualcuno ad aggiudicarsi l’articolo, gli permetteva di rimetterlo in vendita.

Il venditore aveva anche creato più account (almeno due: valeryvalerio e natale0044) in modo da potersi dare dei feedback positivi mischiati a quelli negativi dei reali acquirenti.

Meno male che io gli avevo imposto la vendita tramite PayPal che ha perfettamente funzionato e, dopo 1000 peripezie per dimostrare l’accaduto, questi mi hanno rimborsato della spesa fatta: 435 €. Di questi tempi, mi scocciava buttarli al vento.

L’unico consiglio che posso dare a chi acquista on-line da un privato consiste nel proporre sempre il ritiro a mano con pagamento in contati (cosa che avevo fatto anch’io).

In caso di risposta negativa per qualsiasi motivazione, c’è una truffa in arrivo.

Intanto Valerio Bilardi ha vinto anche una bella denuncia alla Procura della Repubblica di Genova, che non guasta mai… adesso sono affari suoi.

Buon 1° Aprile e grazie PayPal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *