GIL: il parcheggio è servito !

E’ sorto finalmente il tanto atteso parcheggio per il Resentello.

Infatti, dove sorgeva da anni il pallone della GIL per attività sportive e ricreative, adesso c’è un ampio parcheggio realizzato per l’occasione senza la necessità di complicati lavori o difficili progetti: è bastato smontare l’intera struttura (che prima ospitava la pallacanestro, la pallavolo, la pallamano e altri…) e tracciare a pennello delle bellissime righe a lisca di pesce. Ecco una panoramica 360° prima di questa fase.

Il gioco è fatto. E, adesso, non si giocherà mai più…

Per ora, per digerire la soppressione di questa rara area ludica ventimigliese, le righe sono state fatte di bianco (presupponendo un uso gratuito per gli automobilisti limitrofi e non) ma c’è da scommettere che, passata l’estate, prenderanno un bel colore blu parchimetro.

Neanche il campo da gioco è stato risparmiato. Una vera opera d’arte degno del miglior Caravaggio.

Ed il progetto del parcheggio seminterrato da 200 posti auto che doveva sorgere proprio lì ?

Ed il pallone che era stato promesso ai Terremotati d’Abruzzo ? Parliamo di circa un anno fa.

La mia città si è impoverita e provo pessimismo e fastidio

3 pensieri su “GIL: il parcheggio è servito !

  1. Io ricordo bene che il sindaco aveva annunciato la PIAZZA DELLO SPORT…
    ma si sa… annunciare è facile, mantenere decisamente meno

  2. @ Mauro

    Sovrapporre la superficie di un campo da gioco (smantellato in fretta e furia) con una segnaletica orizzontale improvvisata, per parcheggiare un centinaio di auto, va al di là del fatalismo. Maledetti soldi !

    Abbiamo perso un altro pezzo della nostra Città (sempre più povera e vuota). E abbiamo perso un piccolo pezzo di storia.

  3. il tutto è condito dal solito pressapochismo alla Ventimigliese del quale sono portatori insani il Sindaco & co. L’area è stata trasformata in parcheggio senza la modifica al piano regolatore per quel che concerne la variazione della destinazione d’uso. Provate voi a trasformare un negozio in garage o viceversa e vediamo cosa vi capita.
    L’amministrazione è la prima a non rispettare le regole che lei stessa dovrebbe far rispettare. Anche i suoi componenti (Campagna ndr) commettono abusi edilizi in spreggio alla funzione da loro esercitata.
    Penso siano persone indegne e non meritevoli di alcun rispetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *